STRADE E PAVIMENTAZIONI
IN
TERRA STABILIZZATA


Costruire "strade in terra battuta" è stata, di sicuro, la più diffusa ed economica tecnica utilizzata fin da quando l’uomo ha avuto l’esigenza di transitare su superfici livellate per le sue attività. Questo perché la pavimentazione in terra è la più semplice da realizzare, anzi non risulta necessario decidere di realizzare la pavimentazione, basta transitare sempre nella stessa zona per ottenere un compattamento del terreno in sito e di conseguenza una migliore percorribilità dello stesso, per cui la nascita delle “pavimentazioni in terra”.

Continua...

news: notizie & informazioni
MADE EXPO 2012


Terre Stabilizzate parteciperà alla prossima edizione della manifestazione Made Expo 2012. La fiera ...
COSTRUZIONE DI STRADELLI RURALI, ECOLOGICI CONSOLIDANDO ...


Il sistema STABILSANA, particolarmente adatto per la costruzione di stradelli ecologici, drenanti, trova ...
CONVEGNI: STABILSANA PER PAVIMENTAZIONI NATURALI IN TERRA ...


Argomenti trattati: Le pavimentazioni in terra: - caratteristiche dei terreni - compressibilità e ...
CONVEGNO: PAVIMENTAZIONI NATURALI IN TERRA STABILIZZATA CON ...


La Fondazione Architetti di Treviso e PROMOTEC, il GRUPPO MOSOLE SPA, AZICHEM SRL sono gli organizzatori ...
 

Cripta del Peccato Originale - Matera
A pochi Km da Matera, lungo la Appia antica, in una delle gravine che solcano l’altopiano della Murgia, si trova uno dei luoghi più suggestivi del Sud Italia: la Cripta del Peccato Originale. In una cavità rocciosa a strapiombo sulla rupe di calcarenite la sapiente mano del “Pittore dei Fiori di Matera” ha narrato scene dell’antico e del nuovo testamento in un ciclo affrescato risalente al IX sec. d.C.. Riscoperta nel lontano maggio del 1963 da un gruppo di giovani appassionati materani, da ricovero per greggi la Cripta del Peccato Originale è diventata una delle tappe imperdibili nella visita alla Città dei Sassi. Un restauro esemplare, voluto dalla Fondazione Zétema di Matera e realizzato con la consulenza dell' Istituto Superiore per la Conservazione e il Restauro, ha restituito gli straordinari affreschi della Cripta alla piena fruizione. Attraverso un percorso luci-suoni, la visita alla “Cappella Sistina” della pittura parietale rupestre è la perfetta fusione tra emozione e cultura. La strada di accesso è stata realizzata attraverso la tecnologia e l'assistenza di Terre Stabilizzate che ha reso possibile il transito di mezzi per il trasporto di persone in visita al sito.
Foto